La terapia cognitivo comportamentale dei disturbi dell’alimentazione in adolescenza

 
L’obiettivo del corso è quello di descrivere le basi teoriche dei programmi e successivamente le procedure e strategie previste da questo innovativo trattamento ideato per raggiungere questi due obiettivi.

Corso online | collegamento tramite piattaforma ZOOM
Non sono erogati crediti ECM

ISCRIZIONI CHIUSE

COD: GIU2001

Descrizione

Corso online 27 giugno 2020
ore 9.00-18.00 – collegamento tramite piattaforma ZOOM
Non sono erogati crediti ECM

Descrizione
L’idea di adattare la terapia cognitivo comportamentale (CBT-E) per il trattamento degli adolescenti è nata circa 10 anni fa presso il centro ADA di Verona e l’Unità di Riabilitazione Nutrizionale della Casa di Cura Villa Garda, partendo dall’osservazione che i giovani con disturbi dell’alimentazione hanno la stessa psicopatologia specifica degli adulti. Questo ci ha portato a ipotizzare che gli adolescenti potessero beneficiare di un trattamento, come la CBT-E, ideato per affrontare la psicopatologia dei disturbi dell’alimentazione. Inoltre, la CBT-E ha numerose caratteristiche che la rendono adatta a soddisfare le esigenze dei pazienti più giovani. Innanzitutto, è un trattamento psicologico che include specifiche strategie per ingaggiare il paziente, una caratteristica di vitale importanza per la gestione degli adolescenti, che di solito sono molto ambivalenti nei confronti della prospettiva di iniziare una cura. Inoltre, la CBT-E adotta un approccio collaborativo finalizzato a migliorare il senso di controllo del paziente in generale: una modalità relazionale che si adatta bene con le esigenze dei pazienti più giovani nei quali il perseguimento del controllo, dell’autonomia e dell’indipendenza sono temi di grande rilevanza. La CBT-E è anche semplice da comprendere e da ricevere e adotta un approccio flessibile e individualizzato facilmente adattabile alle necessità degli adolescenti, che possono trovarsi a stadi diversi di sviluppo fisico e cognitivo della loro vita.
Gli adolescenti hanno però delle caratteristiche distintive che richiedono un adattamento specifico della CBT-E per questa fascia di età. Per tale motivo abbiamo sviluppato la CBT-Ea (a = adolescenti), un trattamento derivato dalla CBT-E, ma che introduce importanti cambiamenti che lo rendono adatto a trattare la maggior parte degli adolescenti affetti da disturbi dell’alimentazione.
La CBT-Ea è stata valutata dal nostro gruppo di ricerca in tre studi di coorte in pazienti di età compresa tra i 13 e i 19 anni pubblicati in importanti riviste internazionali. I risultati promettenti ottenuti da questi studi hanno influenzato la politica sanitaria inglese e le nuove linee guida del National Institute of Clinical Excellence (NICE) del 2017 che hanno indicato la CBT per gli adolescenti come alternativa al trattamento basato sulla famiglia per la cura dei disturbi dell’alimentazione.
Il corso descriverà le principali strategie e procedure della CBT-Ea.

A chi è rivolto
Soprattutto a medici, biologi, dietisti, psicologi e psicoterapeuti, tecnici della riabilitazione psichiatrica che abbiano intenzione di acquisire il know-how più aggiornato nella cura dei disturbi dell’alimentazione nell’adolescenza.

Programma

09.00-10.00 Disturbi dell’alimentazione nell’adolescenza, teoria cognitivo comportamentale transdiagnostica e visione d’insieme del trattamento
10.00-11.00 Valutazione e preparazione del paziente
11.00-11.15 Pausa caffè
11.15-13.00 Passo Uno della CBT-Ea
13.00-14.00 Pausa pranzo
14.00-16.00 Passo Due della CBT-Ea
16.00-16.15 Pausa caffè
16.15-18.00 Passo Tre della CBT-Ea

N.B. Il corso non abilita all’elaborazione di diete o piani alimentari o alla cura e al trattamento di patologie in campo nutrizionale, in assenza di precedenti ed adeguati titoli abilitanti secondo quanto disposto dalle leggi vigenti.

Costi e modalità di iscrizione

Corso online | collegamento tramite piattaforma ZOOM

Relatori

    > Riccardo Dalle Grave, medico e psicoterapeuta specialista in endocrinologia e scienza dell’alimentazione | Direttore Scientifico AIDAP e Responsabile dell’Unità di Riabilitazione Nutrizionale della Casa di Cura Villa Garda.
    > Simona Calugi, psicologa, psicoterapeuta e dottore di ricerca | Responsabile della ricerca clinica dell’Unità di Riabilitazione Nutrizionale della Casa di Cura Villa Garda. Presidente AIDAP e responsabile dei centri AIDAP Empoli e Firenze.

Quote di iscrizione

Tipologia di partecipante
Socio Operativo AIDAP (*) 40,00 Euro + IVA (48,80 Euro)
Socio Ordinario AIDAP (*) 100,00 Euro + IVA (122,00 Euro)
Socio Professionista AIDAP (*) 120,00 Euro + IVA (146,40 Euro)
Studente 80,00 Euro + IVA (97,60 Euro)
Professionista non tesserato AIDAP 150,00 Euro + IVA (183,00 Euro)

* in regola con la quota associativa AIDAP 2020

N.B. Il corso non è accreditato ECM

Il corso non abilita all’elaborazione di diete o piani alimentari o alla cura e al trattamento di patologie in campo nutrizionale, in assenza di precedenti ed adeguati titoli abilitanti secondo quanto disposto dalle leggi vigenti.

Collegamento a ZOOM

Dotazione Hardware e Software necessaria all’utente per svolgere l’evento

Il partecipante per poter seguire il corso deve essere in possesso di un dispositivo (pc, smartphone, tablet) con una connessione internet e installare il programma Zoom.

Dove scaricare Zoom
Zoom è disponibile come software da installare su qualunque dispositivo, indifferentemente che sia un PC o uno smartphone. È possibile scaricare Zoom gratis come client per Windows, per macOS, per Linux e come app per Android e iOS. Basta aprire la pagina del download sul sito ufficiale e scaricare la versione più adatta al proprio dispositivo: https://zoom.us/download